L'ESERCITO ITALIANO HA BISOGNO DI TANTI ALPINI

 

 

 Sei un giovane con età fra i 18 e i 25 anni?

Sei residente in una regione con tradizione a reclutamento alpino?

Vuoi  sostenere la tua passione e alimentare la tua tradizione?

 

Con pochi semplici passaggi potrai seguire un entusiasmante percorso

 

Arruolati come Volontario in Ferma Prefissata a 1 anno (VFP1).

 Cogli l’opportunità di vivere un’esperienza lavorativa che ti aprirà diverse strade per il tuo futuro occupazionale.

  Un’immediata retribuzione di circa 850 euro mensili

(50 in più perché sei alpino)

 

 

RECLUTAMENTO ALPINI

Il candidato che sceglie l’arruolamento nelle truppe alpine ha ottime possibilità, se idoneo alla visita di selezione, di essere arruolato in un reparto di tale specialità.

Al momento della compilazione della domanda per la specifica esigenza, deve assicurasi che:

- sia stata selezionata la preferenza al reclutamento alpino;

- sia stata inserita una regione in cui è previsto il reclutamento alpino.

Costituiscono titoli preferenziali al reclutamento alpino :

- la regione di provenienza (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Abruzzo);

- precedenti sportivi (sci, alpinismo)

- attestati posseduti (maestro di sci, guida alpina, aspirante guida alpina, istruttore o aiuto istruttore CAI);

- titolo di studio e punteggio riportato.

 

AVVERTENZE

Le domande di arruolamento dei candidati risultati idonei non vincitori per un blocco, sono “trasportate al blocco non immediatamente successivo (es: le domande presentate per il 1° blocco saranno trasportate al 3° blocco e quelle presentate per il 2° blocco saranno trasportate al 4° blocco).

I candidati non idonei oppure idonei ma che non rientrano nella condizione di cui al precedente punto possono ripresentare domanda per il concorso indetto nell’anno successivo. Non demordere. La vita bisogna guadagnarsela e non sideve buttare una passione.

Il candidato, nei confronti del quale sia stato adottato il provvedimento di esclusione dall’arruolamento per mancanza dei requisiti fisico - psico –attitudinali, può avanzare ricorso giurisdizionale al TAR Lazio o, in alternativa,straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro 60 e 120giorni dalla data di notifica del provvedimento di esclusione.

Per le sole esclusioni agli accertamenti fisico – psichici disposte dalla commissione esaminatrice, inoltre, è data facoltà all’interessato di avanzare, entro30 giorni dalla data di notifica del provvedimento di esclusione, motivata edocumentata istanza di riesame. L’istanza di riesame, debitamente firmata dall’interessato e corredata della certificazione sanitaria rilasciata da una struttura pubblica o privata convenzionata, attestante l’assenza delle imperfezioni/patologie riscontrate in occasione degli accertamenti dei requisiti in questione, dovrà essere inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno, alla Direzione Generale per il personale militare - I Reparto – 3ª DivisioneReclutamento V.F.P. 1 – Viale dell’Esercito, n. 186 - 00143 ROMA EUR.

Non sono ammesse istanze di riesame relative a provvedimenti di esclusione adottati per inidoneità attitudinale e per l’uso di alcool e sostanze stupefacenti. Le istanze non firmate e/o prive della predetta certificazione sanitaria, saranno considerate irricevibili.

 

Non perdere l’occasione e se hai i requisiti provaci!

 

Sei un giovane con età fra i 18 e i 25 anni?

Sei residente in una regione con tradizione a reclutamento alpino e vuoi sostenere la tua passione e alimentare la tua tradizione?

Il primo passo del percorso che ti consentirà di diventare militare professionista alpino è quello di arruolarti come Volontario in Ferma Prefissata a 1 anno (VFP1).

Potrai cogliere l’opportunità di vivere un’esperienza lavorativa che, oltre ad offrire un’immediata retribuzione di circa 850 euro mensili (50 in più perché sei alpino) ti aprirà diverse strade per il tuo futuro occupazionale.

Infatti al termine della ferma di un anno come VFP1 – peraltro con la possibilità di svolgerla in una regione a scelta tra quelle con reparti alpini (Piemonte, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto e Abruzzo), tu potrai:

- scegliere di rimanere in servizio per un altro anno;

- partecipare alla selezione per divenire Volontario Alpino in Ferma Prefissata quadriennale VFP4;

- prendere parte ai concorsi per diventare Alpino professionista per la vita;

- guadagnare il “PATENTINO” per poter accedere a concorso alle carriere iniziali nell’arma dei Carabinieri, nella Guardia di Finanza, nella Polizia di Stato, nel Corpo Forestale dello Stato, nel Corpo di Polizia Penitenziaria, nel Corpo Militare della Croce Rossa.

Allora, cosa aspetti!?

Prendi contatto per tempo e fatti consigliare dagli Alpini del tuo paese (Gruppo/Sezione ANA ) per capire meglio il tuo desiderio di vita militar e per prepararti con più successo a vincere la gara per il tuo futuro.

Quando sei pronto rivolgiti al tuo Centro Documentale (ex Distretto Militare) oppure scarica il bando di concorso e la domanda di arruolamento dal sito internet www.esercito.difesa.it.

Attenzione però, compila bene la domanda di arruolamento avendo cura di selezionare la casella per la tua disponibilità al reclutamento alpino,

Ricordati di indicare con precisione i titoli preferenziali al reclutamento alpino :

- la regione di provenienza (Piemonte, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Liguria, Veneto, Lombardia );

- i precedenti sportivi (sci, alpinismo), che se deciderai per tempo puoi perfezionare frequentando da giovane la montagna che ami;

- gli attestati posseduti (maestro di sci, guida alpina, aspirante guida alpina, istruttore o aiuto istruttore CAI) che già documentano la tua professionalità alpina;

- il tuo titolo di studio ed il punteggio riportato.

Quando diventerai Alpino, sarai parte attiva della nostra grande famiglia, sarai inserito nelle liste dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA) e potrai collaborare in tutte le attività istituzionali dell’ANA sul territorio, tra cui anche la protezione civile.

Se non vuoi farti sfuggire questa interessante opportunità interroga i tuoi “vecchi” e rivolgiti al tuo Centro Documentale o visita il sito internet dell’Esercito ( www.esercito.difesa.it ) per conoscere le date di arruolamento.

 

L’Esercito è cambiato. Se tu sei pronto, Ti aspettiamo.