Alpini dormienti...

Chi sono e soprattutto quanti sono gli Alpini "dormienti"?

E' innegabile. L'abolizione della leva obbligatoria fa ormai sentire sulla nostra Associazione i suoi effetti più dirompenti: la drastica riduzione del numero di soci Alpini. Eppure sappiamo altrettanto per certo che tanti sono coloro che, pur avendo svolto il servizio militare di leva fino a tutto il 2005 nelle Truppe Alpine, per i più svariati motivi non hanno mia inteso iscriversi all'ANA. Questi sono i c.d. "Alpini dormienti" che, come nella ben più nota fiaba della "bella addormentata nel bosco"  dovremmo cercare di svegliare (non certo a suon di baci...) e far iscrivere alla nostra Associazione. E' risaputo che molti non si sono mai iscritti perchè ne è mancata l'occasione, oppure per mancanza di comuni esperienze nel mondo associativo. I più, semplicemente per una sorta di ritrosa indolenza che li trattiene dall'iscriversi per non vedersi magari impegnati nel volontariato a tempo pieno.... sappiamo che ovviamente non va così. Mai come oggi i Capigruppo (e in via mediata anche tutti i soci) hanno il dovere di impegnarsi nell'avvicinare questi compagni di naja. Certamente è questa una pratica associativa che molti di noi non hanno mai percorso, ancor più in una sezione come la nostra dove i soci Alpini sono ancora in gran numero. Ma già molte sezioni del centro/sud Italia (senza considerare le sezioni all'estero) debbono fare i conti con una situazione associativa che vede la compagine dei soci aggregati (i c.d. Amici degli Alpini) in numero assai più elevato rispetto ai soci Alpini. Osservando queste situazioni inevitabilmente ci si trova a pensare che questo possa forse essere anche il nostro prossimo futuro. Se è così vorremmo però trovarci pronti, dopo aver percorso tutte le possibili soluzioni tampone. Intanto l'invito rivoltoci già da qualche tempo dal Presidente nazionale Perona, e fatto proprio anche dal nostro Consiglio direttivo sezionale in primis il Presidente Pinamonti, è dunque quello di un maggior impegno e rinnovato  vigore nell'opera di proselitismo fra, appunto, gli Alpini non ancora iscritti. Da questa pagina virtuale rivolgiamo allora un appello direttamente a tutti i dormienti, "Alpino: vieni con noi, perchè sei uno di noi; aiutaci a proseguire il cammino indicatoci dai nostri Padri".

 

 

  

www.esercito.difesa.it